Categoria: News

gara: Frigintini vs Virtus Ispica 1-2

In precarietà continua (prima e durante la gara), i rossoblù del Frigintini calcio Città di Modica si arrendono alla Virtus Ispica che ha sfruttato appieno lo stato di emergenza della formazione locale. Emergenze già in settimana, accentuate poco prima dell’inizio del match quando il tecnico Stefano Di Rosa ha dovuto stravolgere la formazione per il forfait in fase di riscaldamento del portiere Giovanni La Licata (2001). Togliere un under di sicuro affidamento ha comportato uno spostamento di uomini schierati, anche in posizione non sua.

Altra tegola sui rossoblù che al 15’ perdevano il centrale Di Martino che in un contrasto di gioco veniva colpito al costato. Sostituito da Carmelo Bonomo, Di Martino è stato trasportato all’ospedale per accertamenti.

Nonostante ciò il Frigintini poco dopo passava vantaggio su calcio di rigore (fallo su Bufalino) che Puma trasformava. La reazione della Virtus Ispica si aveva al 22’ con La cognata pallone alto; al 34’ Giannì deviava in angolo la conclusione di Sirugo e al 37’ erano ancora i rossoblù ad avere una favorevolissima occasione per raddoppiare, ma Rinzivillo solo davanti al portiere mandava il pallone fuori, fallendo il 2-0.

Nella seconda parte della gara prima il gol del pareggio dei giallorossi ospiti con un colpo di testa (fortunoso) di Implatani, poi La China dalla distanza impegnava Giannì (esordio in rossoblù per il numero uno modicano) che si salvava con l’aiuto della traversa. Al 28’ Sirugo con un colpo di tacco sfiorava il gol. Al 32’ Bufalino in area tentava la conclusione acrobatica ma il pallone terminava fuori e al 34’ ospiti in dieci per una gomitata di Toscano su Corallo (costretto a ricorrere alle cure dei sanitari e giocare con un tampone). Poi quasi allo scadere su mischia il sorpasso della Virtus Ispica con un gol di Paternò. Sul rovesciamento di fronte atterramento al limite dell’area di Bufalino che stava per presentarsi davanti a Puccia. Espulsione di La Cognata ma gli ospiti si salvavano dal pareggio e sulla susseguente conclusione su calcio di punizione dal limite dell’area. Poi inutile il forcing finale degli ultimi istanti.   

FRIGINTINI                  1

VIRTUS ISPICA           2

FrigintiniI: Giannì, Corallo, Suizzo, Rinzivillo (16’ Noukri), Pianese, Di Martino (14’ pt. Bonomo), Bufalino, M. Buscema, Puma (24’ st. Calabrese), Iemmolo (30’ st. Avolese), Vitale (43’ st. Caschetto). In panchina: La Licata, Mallia, Caccamo, Alessio Macauda. All. Stefano Di Rosa.

Virtus Ispica: Incatasciato (24’ st. Puccia), Di Dio, Toscano, Milana (38’ st. Paternò), Colombo, La Cognata, Peluso (38’ pt. Cavallo), La China (43’ st. Presti), Implatani, F. Bonaventura. In panchina. Zocco, Santoro, Leocata, Marco Bonaventura, All. Saro Monaca

ARBITRO: Gaetano Bonasera di Enna; Ass. Grasso e Falzone di Acireale

RETI: pt. 16’ Puma (rig.); st.12’ Implatani, 43’ Paternò.

 

 

 

gara: RG Siracusa vs Frigintini 0-3

Bum! Bum! Bum! Giornata di gloria in trasferta per il Frigintini calcio, che ripaga con gli interessi i siracusani della RG (Riccardo Garrone) per la sconfitta dell’andata (0-1, che determinò –anche- le dimissioni dell’allenatore Alfonso Adamo) rifilandogli tre gol per un successo che è il primo della stagione con questo risultato.

E dire che la vigilia della trasferta non era stata serena per via degli infortunati che avevano turbato il sonno dell’allenatore Stefano Di Rosa. Anche perché la formazione siracusana nel corso della stagione ha dato filo da torcere a qualsiasi avversario e in più –in questo periodo- ha la necessità di punti per allontanarsi dalla zona a rischio della bassa classifica. Invece i rossoblù che il mister ha schierato hanno risposto con una prestazione di rilievo e nel primo tempo avevano avuto già la possibilità di portarsi in vantaggio. Bufalino, Calabrese e Caccamo –per pochissimo- non avevano finalizzato al meglio le azioni-gol create e lo stesso Federico Bufalino al 45’ ha fallito la trasformazione di un calcio di rigore (pallone sul palo e poi fuori) concesso per atterramento in area di rigore di Davide Calabrese. Un primo tempo con continui capovolgimento di fronte che i rossoblù hanno gestito con parsimonia e oculatezza.

Al rientro dagli spogliatoi sono ancora i rossoblù a tentare con più determinazione la via della rete; che la realizza (per farsi perdonare dell’errore del primo tempo) Federico Bufalino per l’1-0 in favore del Frigintini. La Rg fa pressing a tutto campo, ma le ripartenze dei rossoblù fanno male e ancora una volta un atterramento di Bufalino da parte del portiere locale in area di rigore locale provoca un altro calcio di rigore: alla battuta si porta il neo entrato Giovanni Puma che non sbaglia e fa 2-0. Sul doppio vantaggio il Frigintini gioca con più serenità, non rischia niente e nelle ripartenze mette in crisi i difensori locali. Che nel corso di una mischia in area commettono fallo di mano e un altro calcio di rigore viene concesso ai rossoblù. Un evento mai verificatosi nei tre anni di partecipazione al campionato di Promozione. Questa volta per la trasformazione di presente il giovanissimo Giorgio Iemmolo che mette il pallone alle spalle del portiere avversario e fissa il punteggio sul 3-0 finale in favore dei rossoblù di mister Stefano Di Rosa.    

Questa la formazione La Licata, Corallo, Suizzo, Gugliotta (35’ st. Caschetto), Pianese, Di Martino, Bufalino (35’ st. Bonomo), Mattia Buscema (35’ st. Iemmolo), Caccamo (16’ st. Puma), Calabrese (45’ st. Avolese), Vitale. In panchina: Lucifora, Mallia, Yuri Macauda, Barillà.   Nella foto i marcatoridei tre gol: Bufalino, Iemmolo, Puma

News

No Comments

gara: RG Siracusa vs Frigintini del 23/02/2020

 

COMUNICATO STAMPA

Sono venti i calciatori facenti parte della rosa del Frigintini calcio convocati dall’allenatore Stefano Di Rosa per la trasferta di oggi pomeriggio a Siracusa per il confronto con la RG. Il tecnico ha dovuto attendere fino al tardo pomeriggio di ieri (sabato) per avere alcune certezze che ne hanno impedito di scegliere prima chi convocare. Tecnico rossoblù che ha dovuto prendere atto che tre elementi fra i più in forma del momento (Carlo Sella e Carlo Rinzivillo, oltre a Mohamed Noukri) non saranno presenti nel delicato confronto con i siracusani. Sella e Rinzivillo per infortunio e Noukri per squalifica (susseguente all’espulsione per doppia ammonizione).

L’allenatore rossoblù dovrebbe confermare il reparto difensivo dell’ultima gara contro lo Sporting Eubea, ma non è detto che ciò avvenga perché anche Alex Corallo ha qualche problema fisico. Nulla di deciso, allora, per quanto riguarda la formazione che sarà ufficializzata qualche ora prima della gara, che avrà inizio alle ore 14:30. Affidata alla direzione arbitrale del signor Marco La Paglia della Sezione Aia di Enna con gli assistenti Saverio Francesco Di Martino e Arturo Artellini della Sezione Aia di Ragusa.

La trasferta sarà affrontata con la consapevolezza che la RG (Riccardo Garrone) è una formazione giovane e veloce che pratica un buon calcio e spesso ha messo in difficoltà anche le squadre più quotate. Il Frigintini, da parte sua, si porta dietro il rammarico di una stagione intera (molto sfortunata) nel corso della quale non ha potuto schierare per due domeniche consecutive la stessa formazione. Ritornare da Siracusa con un risultato positivo rientra, tuttavia, nei programmi dei rossoblù.

Questi, comunque, i convocati resi noti nel tardo pomeriggio:La Licata, Lucifora, Pianese, Suizzo, Di Martino, Mattia Buscema, Puma, Bufalino, Vitale, Calabrese, Yuri Macauda, Barillà, Avolese, Gugliotta, Iemmolo, Mallia, Caschetto, Caccamo, Corallo, Bonomo.

 

Nella foto Davide Calabrese

News

No Comments

vigilia gara: Frigintini vs Sporting Eubea

Seduta di rifinitura insolita per i rossoblù, che hanno concluso la preparazione alla gara interna con lo Sporting Eubea nel tardo pomeriggio di oggi (sabato). Il tecnico Stefano Di Rosa ha voluto attendere l’ultimo giorno utile per provare schemi e verificare le condizioni di tre calciatori che in settimana hanno evidenziato sintomi di affaticamento. Da qui a dire che non saranno presenti per la gara con i licodiensi però la strada è lunga e l’allenatore rossoblù spera di poter presentare, finalmente, la stessa formazione di domenica scorsa contro il Siracusa con la sola eccezione del rientro -sempre se il tecnico lo dovesse ritenere utile- di Alex Corallo, assente contro il Siracusa per squalifica.

Niente ufficialità della formazione -o quanto meno dei primi undici che scenderanno inizialmente in campo- che sarà resa nota poco prima di scendere in campo per testare ulteriormente le condizioni degli atleti sui quali esistono dubbi sulla loro presenza. L’allenatore per la gara con lo Sporting Eubea vuole gente nelle migliori condizioni per tentare di interrompere la striscia di risultati negativi che sono arrivati nelle ultime due giornate al cospetto della capolista e della vice capolista; anche se al termine di buone prestazioni.

Adesso è il momento di raccogliere qualche punto e allontanarsi dalla zona bassa della classifica che seppur non preoccupante è pur sempre un pericolo rimanere a poca distanza dalle squadre che in questo momento sono impelagate nella lotta per non retrocedere; è il Frigintini non intende essere inviaschiato in tali problematiche. Questo l’elenco dei convocati:

La Licata, Giannì, Suizzo, Corallo, Di Martino, Pianese, Bonomo, Rinzivillo, Noukri, Vitale, M. Buscema, Bufalino, Sella, Puma, Caccamo, Manduca, Alessio Macauda, Yuri Macauda, Calabrese, Barillà.

A dirigere il confronto una terna della sezione Aia di Caltanissetta: arbitro, Antonio Gabriel Haba; Assistenti Gabriele Maria Lombardo e Filippo Luca Scannella.

                                   

News

No Comments

Pozzallo vs Frigintini 2-1

«Una buona prestazione non è sufficiente per uscire imbattuti dal comunale di Pozzallo». È questa la considerazione da parte dei dirigenti, tecnici e calciatori del Frigintini calcio a margine della gara disputata ieri (domenica) dai rossoblù contro la terza forza del campionato.

Una gara contrassegnata da episodi che hanno penalizzato la formazione rossoblù nel corso dei 90’ senza dimenticare che il tecnico Di Rosa (già prima) era certo delle assenze dei due centrali difensivi Gigi Pianese e Vincenzo Vinci. “L’approccio alla gara è stato quello che tutti ci aspettavamo –affermano i dirigenti- e cioè grande attenzione per coprire gli spazi e ripartire in velocità verso la porta della formazione locale. Nel primo tempo abbiamo sofferto pochissimo e il gol di Carlo Sella ci aveva dato ancora più energie”.

Il secondo tempo, però, doveva riservare per i rossoblù molte insidie e già dopo 2’ la prima tegola per la squadra. Doppia ammonizione per Alex Corallo e Frigintini in dieci uomini. Il Pozzallo sotto di una rete ha preso più vigore e il portiere rossoblù ha fatto la sua parte evitando in almeno due occasioni la capitolazione. L’uscita di Corallo ha tolto alla squadra l’elemento che fino a quel momento aveva contenuto bene Porto. Al 12’ usciva anche Rinzivillo per infortunio e al 24’ l’episodio che dava la svolta alla gara -considerato che i locali non riuscivano a superare La Licata- sotto forma di un (benevole) calcio di rigore per un contatto in area rossoblù. Porto trasformava il penalty e ristabiliva la parità.

I locali pressavano con veemenza e al 35’ in seguito ad una mischia in area di rigore del Frigintini Drago trovava lo spiraglio giusto e realizzava il gol del sorpasso. L’espulsione di Gugliotta rendeva il match ancora più impari e al triplice fischio finale il Pozzallo era ancora avanti di un gol nonostante l’estremo tentativo di Iemmolo che cercava il gol del pari con un tiro dal limite dell’area di rigore, ma il pallone terminava fuori.

Questa la formazione schierata dal tecnico Stefano Di Rosa: La Licata, Corallo, Suizzo, Rinzivillo (12’ st. Gugliotta), Di Martino, Mattia Buscema (16’ st. Iemmolo), Bufalino (30’ st. Caccamo), Vitale (42’ st. Puma), Noukri, Calabrese (30’ st. Bonomo), Sella.

Nella foto Carlo Sella

vigilia gara Pozzallo vs Frigintini

Sono sempre venti i calciatori convocati dal tecnico Stefano Di Rosa per la gara di domenica pomeriggio in trasferta contro il Pozzallo. L’ufficialità dei convocati si è avuta al termine dell’ultimo allenamento che ha visto la presenza di quasi tutti i tesserati facenti parte del gruppo, ma dal quale l’allenatore rossoblù non può attingere per come vorrebbe per varie ragioni (infortuni, squalifiche, influenza).

Particolarmente gravi rimangono le assenze di Gigi Pianese e Vincenzo Vinci, il primo per squalifica e il secondo per infortunio. Due assenze che hanno influito già negativamente nelle precedenti gare in cui i due atleti sono stati assenti e potrebbero essere determinanti nella gara di domani pomeriggio contro il quotato Pozzallo. Nel corso della settimana il tecnico rossoblù Stefano Di Rosa ha provato diverse soluzioni e fino a poco prima di scendere in campo si porterà dietro il dilemma di come schierare la linea difensiva. Per il resto, la vittoria di domenica scorsa ottentuta contro l’Armerina ha rasserenato l’ambiente e il gruppo stesso, che adesso ha un margine rassicurante dalle ultime tre posizioni e attende il recupero degli indisponibili per tentare di migliorare ulteriormente la classifica.

Per la gara di Pozzallo questi i convocati: La Licata, Giannì, Suizzo, Di Martino, Corallo, Caschetto, Sella, Bonomo, M. Buscema, Iemmolo, Gugliotta, Rinzivillo, Vitale, Noukri, Puma, Calabrese, Caccamo, Bufalino, Manduca, A. Macauda.

A dirigere il confronto è stato designato il signor Emanuele Orlandi della Sezione Aia di Siracusa, mentre gli Assistenti saranno Giuseppe Saracino di Ragusa e Salvatore Rubino di Catania

 

Città di Comiso vs Frigintini del 19 gennaio 2020

A conclusione della preparazione settimanale, il tecnico Stefano Di Rosa ha diramato le convocazioni per la gara in programma a Comiso domenica pomeriggio con inizio alle ore 15. Una settimana “difficile” per l’allenatore rossoblù che ha dovuto studiare moltissimo la formazione da opporre ai lanciatissimi verde arancio comisani.

Lo schieramento rossoblù, infatti, non potrà fare affidamento sui due centrali difensivi Pianese e Vinci; il primo squalificato per tre giornate e il secondo per infortunio. Un’assenza in contemporanea che -probabilmente- potrebbe creare seri problemi di affidamento del reparto arretrato del Frigintini che nell’ultimo periodo aveva trovato un assetto tale da consentire di non subire gol come nella prima parte della stagione. Comunque, si andrà a Comiso per “giocare” il match senza alcun timore nella consapevolezza della difficoltà del confronto e che qualsiasi risultato potrà uscire al termine dei 90′ di gioco.

Questi i convocati:

La Licata, Giannì, Suizzo, Di Martino, Bonomo, Caschetto, Corallo, Iemmolo, Mattia Buscema, Noukri, Gugliota, Rinzivillo, Sella, Puma, Calabrese, Bufalino, Caccamo, Alessio Macauda, Yuri Macauda, Barillà.

 

Frigintini vs Megara Augusta, domenica 12 gennaio 2020 ore 15

Sono venti i calciatori convocati dal tecnico Stefano Di Rosa per la gara di domenica pomeriggio con la vice capolista Megara Augusta. L’ufficialità dei convocati si è avuta al termine della seduta di rifinitura atletica effettuata questo pomeriggio (sabato) e dopo che il tecnico ha vagliato diverse soluzioni possibili in vista della formazione di domani. Gara che avrà inizio –come al solito- alle ore 15 sul terreno di gioco del Pietro Scollo Caitina di Modica.

Una gara difficile che i rossoblù affronteranno con molta attenzione anche perché reduci da due sconfitte consecutive esterne (Floridia e Scicli). Inutile dire che il gruppo ha tutte le intenzioni di interrompere la striscia di risultati negativi, ma non sarà facile contro ii neroverdi ospiti che vantano una buona squadra e non per niente sono ad un punto dalla capolista Pozzallo (con la quale hanno pareggiato nell’ultimo turno).

Il tecnico nel corso della settimana ha provato diverse soluzioni di schieramento, ma sulle reali intenzioni del modulo da contrapporre alla formazione ospite nulla è dato sapere. Fra i convocati figurano Carlo Sella (assente nelle ultime due gare) e il ritorno di Federico Bufalino assente da quasi due mesi per infortunio. È probabile che i due calciatori disputino qualche spezzone di partita per dare man forte (con la loro esperienza) al resto della squadra. Il direttore di gara sarà Andrea Augello della sezione Aia di Agrigento e gli assistenti Di Dio e Lombardo della sezione Aia di Caltanissetta.

Questi i convocati:

La Licata, Giannì, Suizzo, Pianese, Di Martino, Vinci, Corallo, Mattia Buscema, Iemmolo, Gugliotta, Rinzivillo, Noukri, Caccamo, Puma, Sella, Vitale, Calabrese, Bufalino, Bonomo, Avolese.

Frigintini vs Don Bosco 2000

FRIGINTINI                  1

DON BOSCO 2000      1

FRIGINTINI: La Licata, Corallo, Suizzo, M. Buscema, (10’ st. Iemmolo), Pianese, Di Martino, Bonomo (30’ st. Caschetto), Gugliotta, Vitale (36’ st. Macauda), Calabrese (21’ st. Puma), Sella. Panchina: Lucifora, Manduca, Barillà.  All. Di Rosa.

DON BOSCO: Gerbo, La Morella, Ceesay, Sanyang, Franchino, Abbate, Barrow, Charty, Palermo, Imbrosiano (28’ st. Silla), Minacapelli (28’ st. Drago). Panchina: Grassia, Mililli, Bah, Calì.All. Arena

ARBITRO: Salvatore Montevergine di Ragusa; Ass: Lombardo e Ciappa di Caltanissetta

RETI: pt. 11’ Palermo; 28’ Sella (rig.)

Modica. Dopo tre vittorie consecutive si bloccano i rossoblù del Frigintini. Senza Jatta (ma ormai il calciatore sarà assente per tutta la stagione), Vinci, Bufalino –e ancora assente Damiano Buscema- il tecnico rossoblù ha dovuto rimescolare le carte per presentare un undici in grado di contrastare efficacemente la Don Bosco che, a fronte di una classifica deficitaria ha disputato una buona gara.

Il Frigintini avrebbe potuto –nonostante tutto- vincere se solamente chi ha avuto sui piedi le palle-gol fosse riuscito a mettere il pallone in rete. E sono state almeno quattro le palle-gol sprecate: Sella e Calabrese nel primo tempo, Iemmolo, Puma e Sella nella ripresa. L’inizio del match è guardingo e al 10’ un cross in area degli ospiti viene intercettato con un braccio da Sanyang. Il direttore di gara non rileva il fallo e sulla ripartenza è Palermo a realizzare il gol del vantaggio ospite. I rossoblù non si demoralizzano e dopo alcune azioni in pressing pervengono al pareggio al 28’ con un calcio di rigore di Sella che aveva subito il fallo (atterramento in area). Poco dopo ancora Carlo Sella non riesce a controllare bene il pallone e sfuma una favorevole occasione per tentare il gol del raddoppio.

Nel secondo tempo le sagre delle occasioni sprecate per il Frigintini, Iemmolo al 13’ tira a botta sicura ma sulla traiettoria del pallone si trova un difensore che salva la propria rete. Al 23’ è Puma, da poco entrato, che scatta sulla destra entra in area e a tu per tu con il portiere conclude debolmente e l’estremo difensore ospite non ha difficoltà a parare. Al 27’ Sella tira in porta, c’è una deviazione di un difensore e il pallone sfiora la traversa a portiere battuto. Al 32’ Silla impegna La Licata in una parata a terra. Al 36’ ancora il portiere del Frigintini in causa su conclusione si Palermo e al 43’ la più favorevole delle occasioni per il Frigintini ancora con Sella che intercetta un pallone sulla tre quarti, scatta verso la porta avversaria con il solo portiere davanti. L’attaccante rossoblù tenta la soluzione di forza (poteva benissimo piazzare il pallone) e l’estremo difensore ospite riesce miracolosamente a respingere. Alla fine i rossoblù si devono accontentare del pareggio.   

Frigintini vs Leonfortese 1-0

COMUNICATO STAMPA

Secondo successo consecutivo per i rossoblù del Frigintini calcio. Meglio di così non poteva iniziare la gestione tecnica dell’allenatore Stefano Di Rosa, 31 anni modicano, alla sua prima esperienza sulla panchina della formazione del presidente Salvatore Colombo. Contro la Leonfortese, Pianese e compagni sono partiti subito determinati e nella prima mezzora di gioco ben quattro sono state le palle-gol create (e fallite).

Subito al 1’ è Puma a presentarsi solo davanti al portiere ospite ma la finalizzazione non genera il gol come i tifosi ormai credevano avvenisse. Al 7’ ancora Puma stessa situazione e conclusione sul portiere ospite, che ringrazia. Al 14’ l’estremo difensore rossoblù –Giovanni La Licata- si guadagna gli applausi per essere riuscito a neutralizzare la conclusione di Fiorenza che gli era sbucato davanti in solitudine. Subito dopo su azione di calcio d’angolo Vinci (di testa) non inquadra lo specchio della porta avversaria e anche questa azione sfuma. Sembra profilarsi una giornata storta, perché anche al 26’ e al 28’ prima Puma e poi Pianese falliscono ancora una volta il gol. I rossoblù non demordono, fanno gioco e non subiscono i tentativi della Leonfortese di portare pericoli per La Licata. Al 37’, però, il risultato si sblocca in seguito ad un’altra azione insistita da parte dei ragazzi di mister Di Rosa. Ci sono due conclusioni ribattute dai difensori ospiti e sulla seconda Davide Calabrese trova il tempo giusto e lo spazio per ribattere il pallone in rete per il gol del meritato vantaggio. Al 42’ prima tegola sul Frigintini quando un contatto -quasi a centrocampo- fra Vinci e Geraci viene sanzionato dall’arbitro con il cartellino rosso nei confronti del rossoblù. Poi l’intervallo con il Frigintini che chiude avanti per 1-0.

Nel secondo tempo il ritmo cala d’intensità ma al 3’ La Licata viene chiamato in causa da Ingarao, pallone deviato in angolo. All’8’ Sella potrebbe raddoppiare ma la conclusione non è angolata bene e Souza (portiere ospite) devia in angolo. Lo stesso attaccante rossoblù al 27’ conclude di poco alto sulla traversa una buona azione corale; Sella che viene espulso per doppia ammonizione al 39’. In nove uomini il Frigintini fa quadrato in difesa dell’unico gol della giornata e concede agli ospiti solo una possibilità al 43’ quando un cross in area di rigore rossoblù viene intercettato da Ricotta che devia il pallone debolmente verso lo specchio della porta; anche questa volta La Licata è attento e para la conclusione del calciatore della Leonfortese. Poi dopo 5’ di recupero l’arbitro decreta la fine del match che sancisce la seconda vittoria consecutiva dei rossoblù, che fanno un bel passo avanti in classifica generale.        

Frigintini: La Licata, Jatta, Suizzo, Gugliotta (41’ st. Corallo), Pianese, Vinci, Bonomo (13’ st. Caschetto), Mattia Buscema (22’ st. Iemmolo), Puma (42’ pt. Di Martino), Calabrese (33’ st. Macauda), Sella. In panchina: Lucifora, Barillà, Mallia, Modica. All. Stefano Di Rosa 

Leonfortese: Souza, Di Pasqua, Lo Moro, Ricotta, Gazzana, Fiorenza, Giunta (9’ st. Scordo, Giamblanco (21’ st. Costanzo), Geraci, Ingarao (32’ st. Licata), Iurato (16’ st. Thairu). All. Fabio Picone.

Arbitro: Vincenzo Vacca di Caltanissetta; assistenti: Calogero Gallea e Elvira Rizzo di Enna

Rete. 37’ pt. Davide Calabrese

News

No Comments