_Frigintini vs Atletico Scicli

Esordio con sconfitta del Frigintini calcio Città di Modica nella prima giornata del campionato di Promozione. Non è stata una bella partita e ì rossoblù di mister Adamo sono stati penalizzati dagli episodi.  Due calci piazzati –infatti- determinano il risultato finale di Frigintini vs Atletico Scicli. Gli infortuni di Suizzo e Gugliotta e l’espulsione di Bonomo hanno inciso sulla gara, che comunque non assolve la prestazione di Pianese, Vinci & C.

Positivo l’esordio di Muhammed Jatta mentre l’allenatore rossoblù Alfonso Adamo spera di potere avere quanto prima a disposizione il neo tesserato Damiano Buscema per dare una sistemata al centrocampo. Il primo pericolo è per il Frigintini, ma Occhipinti (6’) da buona posizione ritarda la conclusione e l’azione sfuma. Equilibrio spezzato al 24’ quando dai trenta metri Donzella su calcio di punizione trova l’angolino alto alla sinistra del portiere La Licata e fa 0-1.

La reazione del Frigintini è ordinata e al 31’ Calabrese ha il pallone dell’1-1 ma non inquadra la porta e il risultato non cambia. Bufalino crea pericoli per gli ospiti che usano le manieri forti per fermarlo senza che il direttore di gara interviene per tutelarlo. Il primo tempo si chiude con l’Atletico in vantaggio e senza grande lavoro per Limone. Nel secondo tempo due azioni degli ospiti (7’) Occhipinti, 21’ Arena e gol annullato a Calabrese (30’) per un fuorigioco dubbio che poteva riaprire la gara. Sul rovesciamento di fronte, invece, il tocco di Jatta su Rizza che si «accascia» a terra in area e per l’arbitro è calcio di rigore trasformato da Occhipinti (32’) che spegne le speranze di recupero dei rossoblù frigintinesi e chiude la gara. 

FRIGINTINI                   0

ATLETICO SCICLI       2

FRIGINTINI: La Licata, Jatta, Suizzo (11’ st. Corallo), Gugliotta (26’ pt. Bonomo), Pianese, Vinci, Bufalino, Vitale, Manduca (8’ st. Iemmolo), Calabrese (34’ st. Hydara), Sella (16’ st. Puma). All. Adamo

ATLETICO SCICLI: Limone, Voi, Carbone, Santospagnuolo, Donzella, Firullo, Rizza (44’ st. Adamo), Gazzè (15’ st. Militello), Occhipinti (36’ st. Gennuso), Arena, Spitale (31’ st. Padua). All. Betto.  

ARBITRO: Vincenzo Vacca di Caltanissetta; Assistenti: Zambuto Sitra e Paolo Capraro (Ag)

 

RETI: pt.24’ Donzella; st. 32’ Occhipinti (rigore)

News

No Comments

Designazioni arbitrali 1ª giornata Promozione, gir. D

Armerina vs Città di Comiso: Valerio Gambacurta di Enna; ass. Scannella e Ciappa di Caltanissetta

Frigintini vs Atletico Scicli: Vincenzo Vacca di Caltanissetta; ass. Salvatore Zambuto Sitra e Paolo Capraro di Agrigento

Leonfortese vs Don Bosco: Rossella Daidone di Palermo; ass: Ferrara e Gargano di Palermo

New Pozzallo vs Megara Augusta: Gabrielbattista Castelletti di Caltanissetta; ass. Smario di Catania e Fragalà di Acireale

RG vs Modica calcio: Salvatore Azzolina di Caltanissetta; Ass. Sanfilippo e Pernicone di Catania;

Sporting Eubea vs Floridia: Andrea Augello di Agrigento; Ass. Tarallo e Morgante di Agrigento

Sporting Priolo vs Siracusa: Alberto Natale Amore di Ragusa; Ass. Di Maritno e Firera di Ragusa

Virtus Ispica vs Caltagirone: Vincenzo Carnemolla di Ragusa; Ass. Tina e Fortuna di Siracusa

News

No Comments

Sponsorizzazione Credem

Un nuovo grande sostenitore nella famiglia del Frigintini calcio. E’ la Credem (Banca) Credito Emiliano per il tramite del proprio agente finanziario -Roberto Foresta srls- che opera per la «CESSIONE DEL QUINTO». Benvenuti fra di noi.

per info: Roberto Foresta 338 2393595; email: rforesta@credemquinto.it

News

No Comments

Frigintini vs Virtus Ispica, 1-3, Coppa Italia

FRIGINTINI                   1

VIRTUS ISPICA            3

FRIGINTINI: La Licata, Suizzo (32’ st. Mallia), Corallo, M. Buscema (7’ st. Iemmolo), Pianese, Vinci, Bonomo, Hydara (21’ st. Gugliotta), Puma, Vitale (37’ st. Barillà), Bufalino (10’ st.  Macauda). Panchina: Modica, Caschetto, Calabrese, Melilli. All. Adamo

VIRTUS ISPICA: Brafa, Toscano, Zocco, F. Bonaventura (11’ st. M. Bonaventura), Presti, Buscema (38’ st. Leocata), Peluso (17’ st. Cavallo), Solari (27’ st. Milana), Di Benedetto (11’ st. Di Dio), La China, Paternò. Panchina: Puccia, Sirugo, Filpi, Giuga. All. Monaca   

ARBITRO: Luigi Scicolone di Caltanissetta; Assistenti: Rosario Pavano (Enna) e Guglielmo Savio Zagarini di Caltanissetta

RETI: pt.25’ Paternò (rigore); pt.44 Puma; st. 17’ Buscema; st.19’ M. Bonaventura

Modica. La Virtus Ispica si aggiudica anche il secondo confronto con i rossoblù del Frigintini e ottiene il passaggio del turno in coppa Italia. Il punteggio potrebbe fare apparire una netta superiorità dei giallorossi ispicesi ospitati al “Caitina” di Modica. Così non è stato e solo un calcio di rigore ed una fortunosa deviazione di Bonaventura (nel terzo gol) hanno orientato favorevole agli ospiti. Rigore causato da Corallo (con applicazione della nuova regola: fallo involontario ma con braccio largo rispetto al corpo) e trasformato da Paternò. La replica dei rossoblù con Bonomo (31’) conclusione di pochissimo a lato; un palo di Bufalino (al 40’) e il gol del pari siglato di testa da Puma su cross di Corallo. Poco prima La Licata aveva parato bene su una pericolosa incursione di F. Bonaventura. Ad inizio secondo tempo un altro palo di Bufalino (6’), che ci prova ancora all’11’ ma Brafa non si lascia sorprendere. Poi al 17’ è Buscema a realizzare il gol dell’1-2 con un colpo di testa a pochi passi dalla porta. Sbandamento fra i rossoblù che subiscono il terzo gol con una fortunosa deviazione involontaria di M. Bonaventura che spiazza completamente l’estremo difensore rossoblù. L’allenatore rossoblù Alfonso Adamo ha provato a cambiare qualcosa, ha fatto entrare calciatori «freschi» ma la retroguardia ospite non si è fatta sorprendere e il risultato non ha più subito variazioni. Poi il gioco cala di intensità e non si registrano altre occasioni pericolose da una parte e dall’altra.  

News

No Comments

Virtus Ispica vs Frigintini 2-1 (gara di andata Coppa Italia)

VIRTUS ISPICA            2

FRIGINTINI                   1

VIRTUS ISPICA: Brafa, F. Bonaventua, Zocco (st.34’ Cavallo), Drago (st.45’ Filpi), Presti, Buscema, Paternò, Solari, Sirugo (pt. 29’ Peluso), La China, Di Benedetto (13′ st. M. Bonaventura). Panchina: Puccia, Santoro,  Leocata,  M. Bonaventura, Milana, Avolese. All. Monaca   

FRIGINTINI: La Licata, Iemmolo (st.33’ Melilli), Corallo, Bonomo, Pianese, Vinci, Vitale, Caschetto, Puma (st.18’ Barillà), Calabrese, Macauda (st.27’ Manduca). Panchina: Modica, Mallia, Buscema.  All. Adamo

ARBITRO: Salvatore Azzolina di Caltanissetta; Ass.: Lombardo e Ciavorella di Caltanissetta

RETI: pt.44’ Drago; st. 13’ Di Benedetto; st.18’ Puma;

Rosolini. I rossoblù di mister Adamo iniziano la stagione ufficiale con l’organico a forze ridotte.  Mancano all’appello quasi la metà degli undici che si possono reputare titolari e così il primo derby della stagione per il campionato di Promozione se lo aggiudicano i giallorossi della Virtus Ispica. Non era però campionato con in palio i tre punti, ma il turno di andata della Coppa Italia «Memorial Orazio Siino» disputato sul neutro di Rosolini. 

Per i rossoblù modicani una sconfitta con molte recriminazioni, per un rigore negato per fallo su Calabrese nei primi minuti di gioco; all’11’ il gol fallito da Puma (solo davanti al portiere angola troppo la mira ed il pallone esce a fil di palo). La Virtus si fa viva al 15’ con Solari. Poi nell’ultimo minuto un tiro senza pretese il pallone colpiva la traversa, ritornava in campo e sul rimpallo era più veloce di tutti Drago a realizzare il gol dell’1-0.

Nel secondo tempo raddoppio dei padroni di casa al 13’ con Di Benedetto che approfitta di due scivoloni di Vinci e Pianese per presentarsi davanti a La Licata e superarlo per il 2-0. Il Frigintini macina gioco e al 18’ accorcia le distanze con Puma che questa volta non sbaglia la mira e fa 2-1. Il caldo afoso rende difficile la resistenza dei ventidue in campo e il ritmo cala vistosamente e poche saranno le note di cronaca. Ultimo sussulto al 44’ quando un gran tiro di Corallo obbliga il portiere ispicese ad un grande intervento all’incrocio dei pali per salvare la sua porta dalla capitolazione e dal possibile 2 a 2.

Nonostante la sconfitta c’è soddisfazione fra i rossoblù per la buona porva offerta dalla squadra. il mister sia per il prossimo confronto con i virtussini di domenica prossima al Caitina che per il campionato spera di recuperare tutti gli effettivi e tentare intanto di superare il turno di Coppa Italia e poi attendere di conoscere il primo avversario per l’apertura del campionato del 15 settembre.

Mercoledì, infatti, uscirà il calendario della stagione 2019/2020. 

Composizione girone D (campionato di Promozione) a abbinamento Coppa Italia

Nel tardo pomeriggio di oggi (venerdì 23 agosto 2019) è uscito il comunicato ufficiale della Figc che ha portato a conoscenza la composizione del girone D del campionato di Promozione, quello nel quale è stato inserito -così come la scorsa stagione- il Frigintini calcio.

Queste le altre 15 formazioni che compongono il girone: 

Armerina, Atlelogo ferra prof – Copiatico Scicli, Caltagirone calcio, Città di Comiso, Climiti Fc S. Paolo Priolo, Don Bosco 2000, Fc Megara Augusta, Floridia, Frigintini, Leonfortese, New Pozzallo, Pol. Modica calcio, Rg Siracusa, Siracusa, Sporting Eubea, Virtus Ispica.

Le novità rispetto alla scorsa stagione sono rappresentate dalla presenza dell’Armerina (Piazza Armerina), dalla neo promossa Città di Comiso, dalla Leonfortese, dal Siracusa e dalla ripescata Virtus Ispica.

Proprio la Virtus Ispica sarà il primo avversario dei rossoblù di mister Alfonso Adamo nel turno di andata della Coppa Italia che si disputerà a Ispica il 1° settembre prossimo con inizio alle ore 16, mentre la gara di ritorno sarà disputata al “Caitina” di Modica l’8 settembre sempre con inizio alle ore 16.

conferenza stampa 6 agosto 2019

Il claim «Perché siamo qui» ha caratterizzato la conferenza stampa di presentazione dello staff (dirigenti, tecnici, calciatori e collaboratori) del Frigintini calcio alla Città di Modica. E’ stata l’aula consiliare del Comune ad ospitare il gruppo rossoblù che sono stati accolti dal sindaco Ignazio Abbate, dal presidente del Consiglio Carmela Minioto e dall’Assessore allo sport Maria Monisteri.

“Siamo qui –ha ripetuto spesso il presidente Salvatore Colombo- perché 29 anni addietro un gruppo di residenti di Frigintini ha posto le basi per la nascita della Polisportiva. Da Silvio (o Silvestro) Iabichella a Maurizio Cicero da Giovanni Vernuccio a Giovanni Cannata ed ancora Concetto Arena e Giuseppe Covato per citarne alcuni. Da allora e fino ad oggi è stato un percorso lineare e la correttezza è stata posta alla base dei comportamenti dei dirigenti che si sono succeduti negli anni (da Franco Vanella a Giorgio Ruffino a Saro Di Raimondo). Ancora oggi questa prerogativa (correttezza) è alla base dei nostri comportamenti, ed è unanime –ha sottolineato il presidente- il riconoscimento di questo modo di fare che alla fine ci premia e ci dà le gratificazioni in tutto l’ambiente sportivo e sociale”. Al termine del primo intervento del presidente è stato proiettato un video con le immagini di alcuni passaggi importanti della storia sportiva del Frigintini –alcuni risalenti anche agli anni ’90- che è stato lo spunto per gli interventi del sindaco Ignazio Abbate, della presidente Carmela Minioto e a seguire quello dell’Assessore allo sport (nonché presidente del Coni provinciale) Maria Monisteri. E tutti a fare emergere le caratteristiche di un’Associazione sportiva che ha nel rispetto dei valori (non solo sportivi) la propria distintività. Che deve essere sempre mantenuta per contribuire a creare (ad ogni stagione) un gruppo di atleti motivati per difendere i colori dell’Associazione nell’ambito sportivo.

Al termine degli interventi dei massimi esponenti Istituzionali locali, il presidente ha nuovamente riproposto il tema: “Perché siamo qui?». “Siamo qui –ha nuovamente detto, il presidente- per la passione che ci contraddistingue e perché riusciamo ad essere credibili con gli sponsor, che in questo modo ci sostengono. Come la DR AUTO che è il nostro main sponsor da qualche stagione, senza tralasciare anche quelli di minore entità. Tutti i loghi degli sponsor sono stati proiettati per portarli a conoscenza dei presenti (una cinquantina fra tifosi e simpatizzanti)”. Al termine viene ancora riproposto il: perché siamo qui? “Perché –ha sottolineato in chiusura Salvatore Colombo- c’è un’organizzazione che funziona, che tutti ci impegniamo per un fine comune (quello di fare le cose per bene) perché ci sono gli atleti che hanno voglia di scendere in campo per difendere i colori sociale della società”.

logo ferra prof – CopiaProprio gli atleti sono stati indicati uno ad uno e invitati a prendere posizione per la foto finale in ricordo di questa presentazione, che ha dato ufficialmente inizio alla stagione 2019/2020. Il primo ad essere chiamato è stato Raffaele Barillà da ben 14 anni tesserato per il Frigintini calcio, partendo dalla Seconda categoria per poi giocare in Prima e ora nel campionato di Promozione; lo stesso che vedrà i rossoblù ai nastri di partenza fin dal prossimo 1° settembre con la gara di andata della Coppa Italia.          

Tesseramento Yunusa Hydara

 Proprio nel giorno dell’inizio della preparazione atletica precampionato, lunedì 5 agosto, i dirigenti del Frigintini calcio Città di Modica «regalano» al loro tecnico Alfonso Adamo la classica ciliegina sulla torta. Si tratta del tesseramento del calciatore gambiano Hydara Yunusa, da anni residente in Italia ed a Santa Croce Camerina per l’esattezza. Ventisei anni il prossimo dicembre, il calciatore è stato fra i protagonisti della formazione del Santa Croce nella scorsa stagione. In quella che sta appena per iniziare le due strade si sono divise e le conoscenze del tecnico rossoblù hanno agevolato il compito per portarlo ad indossare la maglia rossoblù del Frigintini calcio. Formazione che aveva la necessità di un elemento di quantità e qualità a centrocampo dopo la partenza di Mattia Bennardo per destinazione Pozzallo. Con il tesseramento di Hydara il roster rossoblù ha tappato quella che poteva essere definita –allo stato attuale- una lacuna pericolosa per il prossimo campionato e gli apprezzamenti sul conto del calciatore non si fermano ai soli diretti interessati, ma in un baleno si sono propagati per l’intero movimento calcistico modicano.

FEDERICO BUFALINO è un nuovo calciatore rossoblù

Federico Bufalino, esterno destro alto con un trascorso in Serie D (Ragusa, Siracusa, Taranto, Riccione e Leonfortese) in Serie C2 (Siracusa) e Serie C1 (Pavia) è l’ultimo arrivato alla corte di mister Alfonso Adamo nel Frigintini calcio. Due strade che si incrociano considerato che il forte calciatore ragusano ha deciso di rimettersi in gioco firmando il tesseramento per la società rossoblù.

La firma dell’accordo è stata ufficializzata al termine dell’incontro fra i dirigenti e lo stesso calciatore intorno alle ore 11 di oggi (venerdì) per la soddisfazione del presidente Salvatore Colombo. Che incassa un altro colpo importante, messo a segno dai due uomini mercato (Giammarco Covato e Orazio Occhipinti) del Frigintini che si aggiunge a quello di Giovanni La Licata, promettente portiere under che aveva già firmato la settimana scorsa ed arrivato in prestito dal Marina di Ragusa. Due atleti con le stesse motivazioni –riprendersi dopo le delusioni della scorsa stagione- a suffragare le ambizione di un Frigintini che vuole partire con il piede giusto e recitare un ruolo che non sia da comprimario nel campionato di Promozione. “Avevo avuto altri contatti –afferma, Federico Bufalino- e altre offerte, ma le garanzie che mi sono state date dal presidente Salvatore Colombo sono state quelle più realistiche ed ho accettato di firmare. Anche perché –aggiunge- mi ritrovo con Carlo Sella, Gigi Pianese, Salvo Vitale con i quali ho già giocato nel passato, con i quali ho avuto un’ottima intesa che spero di rinverdire con la maglia rossoblù del Frigintini nel prossimo campionato di Promozione”.

Soddisfatti della fine positiva delle trattative i dirigenti rossoblù, che avranno al loro fianco l’esperto Nuccio Gugliotta, ex Modica calcio, nel ruolo di team manager che sarà “l’uomo” sempre presente e che sarà il collant fra la squadra e la società. Ruolo attivo che sarà messo alla prova ad iniziare da lunedì prossimo 5 agosto quando il gruppo rossoblù si riunirà per la prima volta e inizierà la preparazione con i test atletici del professore Claudio Spadaro e la presenza del fisioterapista dottor Giovanni Aprile nel caso qualcuno avesse la necessità della sua professionalità.  

Ultimi giorni per questo sito

A breve, il nostro sito cambierà look. Grazie alla partnership con lo studio JWEBMODICA -con il suo Project Manager che si è offerto di apportare un radicale rinnovamento- fra qualche giorno sarà visibile un sito rinnovato, facile da consultare e molto lineare. Inizialmente non sarà completo in tutte le sue pagine, ma giorno dopo giorno sarà arricchito con tutto quanto sarà utile per seguire il percorso della squadra per la prossima stagione agonistica.